contesto

EGYPT

Surface: 1,010,407.87 km².
Population: 93,351,000.
Principal ethnic groups: Egyptian Arabs (about 90%)
Population under the age 15 years: 31.3%.
Child mortality: 22.4/ 1,000 born alive.
Maternal mortality: 730/100,000 births.
Children per woman: 4.2.
Life expectancy: 71.4/74.2.
Literacy rate (secondary and primary education): 55.3/61.7.
Human Development Index: 171° out of 186.
Source: UNData Country Profile, CIA World Factbook. March 2014

 

I settori d’intervento in cui la Cooperazione Italiana opera sono stati individuati, in raccordo con gli interlocutori locali – in particolare con il Ministero della Cooperazione Internazionale – e in armonia con i programmi degli altri donatori – specialmente della Delegazione dell’Unione Europea al Cairo.

I settori sono in linea con le nuove priorità del partenariato UE-Egitto per il 2017-2020 - e tengono conto delle priorità di sviluppo dell’Egitto, identificate nel documento “Egypt’s vision 2030” e nel Quadro Strategico per il Piano Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale fino al 2022 pubblicato dal Ministero della Cooperazione Internazionale.Inoltre, la Cooperazione Italiana opera all’interno delle strategie e del quadro normativo normalmente concordato ai più alti livelli, in particolare: The Development Cooperation Framework Agreement (2010) e il Memorandum of Understanding regarding a New Development Partnership (2010).

In generale, l'azione italiana si concentra sulla lotta alla povertà, attribuendo massima importanza alla dimensione sociale, al sostegno dei gruppi più vulnerabili della popolazione quali donne e bambini; anziani e persone con disabilita’- allo sviluppo delle risorse umane attraverso l'istruzione e la formazione tecnica e professionale, alla promozione di opportunità di lavoro - soprattutto per i giovani - e allo sviluppo del settore privato - in particolare delle micro, piccole e medie imprese. Particolare attenzione è rivolta allo sviluppo rurale e all'agricoltura, in cui l’Italia si distingue per una lunga e apprezzata collaborazione, nonché al miglioramento, alla tutela e alla valorizzazione dell'inestimabile patrimonio naturale, culturale, storico e archeologico egiziano, anche attraverso la promozione di forme di turismo responsabile.

Riguardo alle modalità di finanziamento degli interventi, si segnalano doni, crediti di aiuto e conversione del debito. Quest’ultima modalità rappresenta in Egitto un’importante fonte di finanziamento che consiste nella conversione del debito estero dovuto dall’Egitto all’Italia in un fondo per il finanziamento di progetti di sviluppo. Dal 2001 ad oggi, è stata oggetto di conversione la somma complessiva di 350 milioni di USD attraverso tre successive fasi, regolate da altrettanti accordi intergovernativi.

A livello settoriale, la Cooperazione Italiana si concentra su cinque settori d’intervento:

  • Agricoltura e Sviluppo Rurale
  • Affari Sociali
  • Sviluppo economico;
  • Educazione;
  • Patrimonio Culturale;
  • Ambiente

 

 

 

 

Useful links:

www.reliefweb.int/country/egy
www.bbc.com/news/world-africa-13313370
www.worldbank.org/en/country/egypt
https://data.worldbank.org/country/egypt-arab-rep?view=chart
www.washdata.org/data#!/egy